Tmall, Yihaodian e JD a confronto

A cura di China Briefing.

Numeri alla mano, la Cina è in questo momento il più grande mercato mondiale per l’e-commerce. Con più di 458 miliardi USD di vendite nel 2014 e piattaforme internazionali che controllano più del 92 per cento delle quote di mercato, gli investimenti esteri nella vendita al dettaglio online in Cina sono ora incentivati. Questo articolo mette a confronto le principali piattaforme e-commerce (Tmall, JD e Yihaodian) al fine di valutarne la profittabilità.

Tmall Global

Tmall Global è la più grande piattaforma e-commerce cinese dedicata a brand stranieri e cinesi. Di proprietà del Gruppo Alibaba, Tmall fornisce ai brand stranieri dei marketplace online su cui creare vetrine virtuali esclusive. Lanciato nel 2013, Tmall Global vende solo merci importate e permette a brand internazionali privi di una presenza fisica in Cina di vendere direttamente ai consumatori cinesi. Tuttavia, Tmall Global ha adottato ora un sistema di adesione “su invito”, in base al quale solo commercianti qualificati possono essere invitati ad aderire o possono fare richiesta tramite un’agenzia terza (TP). La necessità di cooperare con operatori terzi ha complicato la procedura di apertura di uno store su Tmall Global. Per questo motivo, JD Worldwide sembra essere un’opzione molto più attraente per le aziende straniere intenzionate a creare uno store online, ma prive di una presenza fisica in Cina.

Requisiti:

  1. Essere una società registrata al di fuori della Cina continentale;
  2. Possedere qualifiche di vendita al dettaglio e commercio all’estero;
  3. La società dev’essere titolare del brand o un’agenzia autorizzata o possedere il voucher di acquisto (purchase voucher);
  4. Essere in possesso del relativo certificato azionario.

 Società target di Tmall Global:

  • Società operanti da più di due anni con vendite annuali superiori a 10 milioni di USD;
  • Attività di brand noti che operano transazioni Business to Consumer (B2C);
  • Proprietari di brand o agenzie autorizzate.

Punto vendita: Tmall Global offre ai commercianti una piattaforma e-commerce e specifici strumenti di marketing per incrementare la visibilità e promuovere le vendite.

Servizio di stoccaggio: Tmall Global collabora con le Free Trade Zones (FTZs) in Cina per fornire ai commercianti un servizio di magazzino doganale.

Logistica: I commercianti devono spedire la merce direttamente dall’estero o immagazzinare i loro prodotti in un magazzino doganale in Cina per poter poi effettuare la consegna della merce ai consumatori. È obbligatorio fornire un indirizzo di recapito in Cina per facilitare la restituzione o sostituzione dei prodotti.

Costi:

  • Cauzione – 25.000 USD;
  • Tariffa per servizi tecnici – 5.000 USD o 10.000 USD all’anno;
  • Commissioni – da 0,5 a 5 per cento per transazione, con l’aggiunta dell’ 1 per cento corrispondente alla commissione di Alipay.

Adatto a: Tmall Global si rivolge in particolare ai grandi brand internazionali con un potenziale comprovato di raggiungere grandi volumi di vendite ed elevati profitti.

Gli ipermercati online, come JD e Yihaodian, consentono a commercianti indipendenti di elencare i loro prodotti su “mercati virtuali di scambio” composti da diverse categorie verticalmente integrate. Tali ipermercati acquistano direttamente dai fornitori i prodotti che poi vendono sulla loro piattaforma e-commerce e possiedono una propria rete logistica interna in grado di eseguire consegne anche in giornata. I commercianti, per vendere i propri prodotti su questi ipermercati online, devono innanzitutto negoziare con un procurement manager, ossia un responsabile per l’approvvigionamento della piattaforma. Agli esportatori non è richiesto gestire la distribuzione o il loro negozio online, ma devono fornire materiale promozionale ufficiale per promuovere i loro prodotti.

JD

JD è la più grande società di vendite dirette online. JD possiede e opera attravero sette centri di distribuzione e 166 magazzini in 44 città, con ulteriori 4.142 stazioni di consegna in 2.043 contee e distretti in tutta la Cina. JD consente ai commercianti di aprire delle vetrine virtuali e ha la licenza per importare cibi, bevande, abbigliamento e calzature direttamente dall’estero. JD Worldwide, il servizio cross-border di JD, consente ai commercianti di vendere direttamente ai consumatori cinesi pur non avendo una presenza fisica in Cina. JD si distingue da Tmall Global per l’attiva promozione di JD Worldwide a livello internazionale (sopratutto negli Stati Uniti e in Australia) per l’offerta di un eccellente servizio logistico interno. Inoltre, JD si caratterizza per la sua “tolleranza zero” nei confronti di prodotti contraffatti.

Requisiti di adesione:

  1. Essere una società registrata al di fuori della Cina continentale, con un capitale registrato superiore ai 500.000 RMB;
  2. Possedere le qualifiche di vendita al dettaglio e commercio all’estero;
  3. Essere la società titolare del brand o un’agenzia autorizzata o possedere il voucher di acquisto (purchase voucher);
  4. Essere in possesso dei relativi certificati azionari.

JD promuove tre tipologie di adesione:

  1. Franchising Business Partner – Questa tipologia consente ai commercianti di creare uno store su JD e di utilizzarne i magazzini per depositarvi le loro merci. JD si assume la completa responsabilità nella fornitura dei servizi di stoccaggio, consegna e customer service.
  2. Licensing Business Partner – I commercianti possono creare uno store su JD, ma devono occupparsi dell’imballaggio per spedire la merce. JD gestisce il customer service e la fatturazione.
  3. Self Operation Partner – I commercianti possono vendere su JD, ma devono gestire autonomamente sia lo stoccaggio della merce che le consegne.

Punto vendita: JD offre sia la propria piattaforma e-commerce sia dei pacchetti che comprendono servizi logistici e di stoccaggio della merce. I profitti di JD nel secondo trimestre del 2015 ammontavano a 7.4 miliardi di USD, segnalando un aumento del 61 per cento di anno in anno.

Servzio di stoccaggio: JD mette a disposizione i propri magazzini e lo stoccaggio della merce attraverso servizi specifici che i commercianti stessi possono selezionare.

Logistica: JD offre anche pacchetti riguardanti servizi logistici. Lo speciale programma di 211 consegne in giornata o il giorno successivo copre 135 contee e 951 distretti.

Costi:

  • Cauzione – dai 10.000 RMB ai 50.000 RMB, in base alla categoria del prodotto;
  • Tariffa annuale per servizi tecnici – 6.000 RMB;
  • Commissioni – dal 5 al 7 per cento per transazione, a cui si aggiunge uno 0,85 per cento se si usufruisce del servizio di spedizione di JD.

Adatto a: JD occupa una posizione di primo piano per quanto riguarda prodotti per la casa, elettrodomestici ed elettronica di consumo, favorendo i cosiddetti 3C products (Computer, Communication, Consumer).

Yihaodian (YHD)

Yihaodian è il maggior rivenditore online di cibi e bevande in Cina, con più di 8 milioni di Stock Keeping Units (articoli gestiti in magazzino). Questa piattaforma è detenuta per il 100 per cento dal colosso statunitense Walmart e ha la licenza per importare cibi e bevande direttamente dall’estero. Nel 2013, Yihaodian ha venduto circa 250 milioni di prodotti importati, compreso un terzo di tutto il latte UHT d’importazione venduto in Cina. Con un sistema logistico simile a quello di JD, Yihaodian possiede sette magazzini e opera attraverso più di 200 centri di distribuzione in 40 città. Grazie al modello di croos-border e-commerce, Yihaodian consente alle imprese estere di vendere i propri prodotti in un regime d’esenzione d’IVA e senza dover soddisfare i requisiti richiesti per i prodotti cinesi (licenze/permessi ed etichettatura).

Requisiti di adesione:

  1. Essere una società registrata in Cina;
  2. Possedere il relativo certificato di registrazione fiscale (fisco nazionale o locale);
  3. Essere in possesso di una business license valida;
  4. Possedere il certificato di registrazione del marchio o una notifica di accettazione della richiesta relativa alla registrazione del marchio;
  5. La dichiarazione di merci importate deve essere rilasciata dalla Dogana Cinese entro due anni dalla richiesta;
  6. Il certificato d’ispezione deve essere rilasciato dall’Entry-Exit Inspection and Quarantine Bureau entro due anni dalla richiesta.

Caratteristiche dei servizi: Come accennato in precedenza, il modello di cross-border e-commerce utilizzato da Yihaodian permette a imprese estere di vendere in regime tax-free e di prescindere dai requisiti richiesti ai prodotti cinesi. Quest’anno Yihaodian ha stabilito un record mondiale per aver venduto, in soli 51,5 minuti, 100 containers (ossia 2 milioni di scatole) di latte importato.

Servizio di stoccaggio: Il commerciante deve utilizzare il servizio di stoccaggio fornito da Yihaodian.

Logistica: Il commerciante deve utilizzare il servizio logistico fornito da Yihaodian.

 Costi:

  • Cauzione – tariffa per i servizi tecnici non rimborsabile;
  • Tariffa per servizi tecnici – 500 RMB al mese;
  • Commissioni – dall’1 al 10 per cento per transazione, a cui si somma l’1 per cento corrispondente alla commissione di Alipay.

 Adatto a: Yihaodian è specializzato nella vendita di cibi freschi e bevande.

Prospettive future per le imprese straniere

I diversi fattori che distinguono Tmall Global, JD e Yihaodian danno delle indicazioni alle imprese straniere su quale sia la piattaforma più adatta ad un possibile investimento. Richard Cant, Direttore del North America office di Dezan Shira & Associates, afferma: “Questa comparazione mostra le crescenti difficoltà burocratiche nell’aprire uno store su Tmall Global e propone JD come interessante alternativa per le imprese estere, data anche la sua efficiente rete logistica.

Infine, sebbene al momento non abbia ancora una piattaforma per aziende straniere prive di una presenza fisica in Cina, Yihaodian diventerà sempre più importante nel panorama del mercato e-commerce in Cina, data la sua sorprendente crescita negli ultimi cinque anni e l’uso della tecnologia augmented reality, volta ad arricchire la percezione sensoriale del consumatore.”

News