Progetto di ricerca: terminologia giudiziaria italo-cinese

La Camera di Commercio Italo Cinese supporta il progetto di ricerca “Terminologia italo-cinese degli atti giudiziari: verso la definizione di uno standard uniforme” in collaborazione con l’Università di Venezia Ca’ Foscari.
Il progetto di ricerca, diretto da Renzo Cavalieri, Consigliere della Camera di Commercio Italo Cinese, con la collaborazione di Michele Mannoni e Sara D’Attoma dell'Università di Venezia "Ca' Foscari" e di diversi altri giuristi e sinologi, si colloca nel settore sinologico degli studi traduttologici e terminografici (italiano-cinese) e presenta una notevole importanza teorica oltre che enormi implicazioni pratiche nell’esercizio delle professioni legali. 

Scopo del progetto è la creazione, seguita da pubblicazione, di una serie di studi monografici sulla terminologia italo-cinese e sulle espressioni più ricorrenti e/o più complesse presenti nei modelli di atti processuali usati nella prassi legale italiana. 
Il progetto nasce dalla necessità di creare una base comune di traduzione della terminologia italo-cinese in ambito legale, che attualmente presenta diverse lacune, essendo le traduzioni spesso affidate a traduttori non specializzati nel lessico settoriale o non sufficientemente esperti delle sottigliezze del linguaggio giuridico italiano.

Nella sua prima fase, la ricerca mira alla pubblicazione di un volume di rapida consultazione, contenente alcuni modelli degli atti più comuni della pratica forense (es. procura alle liti, atto di citazione, atto di appello, ricorso per decreto ingiuntivo, ecc.) in versione bilingue. Di ciascuno di tali atti verranno analizzate criticamente la traduzione in cinese, la terminologia usata e le strutture più difficilmente traducibili. Il volume si qualificherà per l’importante presenza di commenti esplicativi volti a illustrare sia l’atto via via in esame, sia la ratio che ha portato il gruppo di ricerca alla scelta dei singoli traducenti. 

Il lavoro di questa prima fase, così come di quelle successive, si svolgerà secondo la seguente metodologia: (1) redazione di un modello standard di alta qualità dell' atto giudiziario in italiano con nota esplicativa; (2) traduzione critica in cinese dell’atto; (3) glossario ragionato e commento delle scelte traduttologiche.   

I risultati della prima fase saranno pubblicati  entro gennaio 2016 in una nuova collana di working papers del Master in Global Management for China dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

News