La Cina a Milano: un affare da 3,2 miliardi" - Milano Impresa

La Cina a Milano: un affare da 3,2 miliardi

29 ottobre 2012
Milano impresa
ALESSIA CASIRAGHI
Nei primi 6 mesi del 2012 il valore dell’interscambio commerciale tra la provincia di Milano e la Cina è salito a quota 3,2 miliardi di euro. Un business a 9 zeri per il colosso orientale, senza dimenticare che proprio a Milano ha sede circa il 10% delle imprese cinesi attive in Italia: Milano pesa quasi un quinto (18,6%) degli scambi commerciali nazionali con il Paese del Sol Levante. La comunità imprenditoriale cinese attiva sul territorio milanese raggiunge quota 4.000 piccole imprese, ovvero il 53% del corrispondente totale lombardo. 

Ma anche il business made in China comincia a risentire l’onda lunga della crisi: nel 2012 l’import-export rallenta infatti del 10% rispetto allo stesso periodo del 2011, con il 78% dell’interscambio costituito da prodotti importati, soprattutto manifatturieri, per un valore di circa 2,5 miliardi di euro. 

E’ quanto emerge da un rapporto di Italy-China Business Mediation Center, l’organismo promosso da Camera di Commercio Italo-Cinese, Camera Arbitrale di Milano e Mediation Centre del China Council for the Promotion of International Trade di Pechino attivo dal 2005 per assistere le imprese e i professionisti italiani e cinesi.

Ma attenzione ai falsi: se si rafforzano i rapporti commerciali aumentano dall’altra parte, le controversie legate a merce non conforme agli ordini e all’utilizzo di immagini coperte da copyright su siti web cinesi. Di questo si occupa Italy-China Business Mediation Centerche propone la a conciliazione come strumento di risoluzione delle controversie Italia- Cina: secondo le stime, il valore medio delle controversie ha superato nel 2011 i 100 mila euro.

Per approfondire la questione Milano – Cina, ovvero scoprire quali sono i rapporti commerciali e le prospettive di investimenti cinesi in Italia, la Camera di commercio di Milano propone un seminario “Cina: metodi e opportunità per la risoluzione delle controversie”, che si terrà il 30 ottobre alle 14.30 al Palazzo Turati di Via Meravigli 9/b (MM1 Cordusio). 

All’incontro prenderanno parte Mario Zanone Poma, presidente della Camera di commercio Italo Cinese, Li Bin, console economico e commerciale della Repubblica Popolare cinese a Milano, Stefano Azzali, segretario generale della Camera arbitrale di Milano – Camera di commercio di Milano, Cesare Romiti, presidente della Fondazione Italia Cina, Wang Chengjie, segretario generale del centro di mediazione del China Council for the Promotion of International Trade, Zhang Gang, rappresentante delegato in Italia del China Council for the Promotion of International Trade. 


L'aricolo completo è disponibile qui.