E-commerce: i dilemmi del consumatore cinese

Fonte: Camera di Commercio Italo Cinese

La vendita diretta al consumatore cinese deve essere pianificata e supportata tenendo presente delle difficoltà più comuni riscontrate dal consumatore cinese.

La ricerca del miglior prezzo, spinge il consumatore cinese a verificare l’offerta dei prodotto online per evitare il mark-up imposto da uno o più intermediari o buying agents per il mercato cinese.

Infatti, comprare direttamente dal produttore suggerisce un risparmio sul prodotto, che rischia di essere compromesso dalle elevate spese di spedizione.

In generale, gli acquisti tramite il sito internet dell’azienda risultano difficili in termini di accesso alle informazioni, la necessità di possedere una carta di credito accettata internazionalmente così come le lunghe, costose ed inaffidabili spedizioni internazionali.

Per superare alcuni di questi ostacoli, il consumatore cinese è disposto a ricorrere alla rete familiare o di conoscenze risiedenti all’estero effettuare l’acquisto in loco, ricadendo nel dilemma delle spedizioni internazionali. L’acquisto in loco, tuttavia, fornisce una garanzia sulla qualità e sull’autenticità del prodotto, tema molto sensibile per il consumatore cinese.

Un’efficace vendita online dovrà dunque tenere conto delle difficoltà del consumatore cinese in termini di autenticità del prodotto, logistica, costi e sistema di pagamento.

News