"Commercio: piu' forti gli scambi Milano-Cina ma aumentano le controversie" - Libero Quotidiano

Commercio: piu' forti gli scambi Milano-Cina ma aumentano le controversie

29 ottobre 2012

Libero

Milano, 29 ott. (Adnkronos) - Crescono i rapporti commerciali tra Milano e la Cina ma, allo stesso tempo, aumentano le controversie tra imprese lombarde e cinesi. Lo rivelano i dati diffusi dalla Camera di Commercio di Milano, che stima in 3,2 miliardi di euro il valore dell'interscambio commerciale tra la provincia di Milano e la Cina nei primi sei mesi del 2012. Milano pesa quasi un quinto (18,6%) degli scambi commerciali nazionali con il colosso orientale anche se si iniziano a sentire gli effetti della crisi: l'import-export rallenta infatti del 10% rispetto allo stesso periodo del 2011, con il 78% dell'interscambio costituito da prodotti importati, soprattutto manifatturieri (per un valore di circa 2,5 miliardi di euro). I rapporti economici tra Milano e la Cina sono rafforzati dalla numerosa comunita' imprenditoriale cinese attiva sul territorio milanese, in totale quasi 4mila piccole imprese, il 53% del corrispondente totale lombardo e il 10% di quello italiano.

Se da un lato si rafforzano i rapporti commerciali, dall'altro aumentano anche le controversie. Le principali sono legate a merce non conforme agli ordini e utilizzo di immagini coperte da copyright su siti web cinesi. Oltre centomila euro nel 2011 il valore medio delle controversie, che vengono gestite dall'Italy-China Business Mediation Center, l'organismo promosso da Camera di Commercio Italo-Cinese, Camera Arbitrale di Milano e Mediation Centre del China Council for the Promotion of International Trade di Pechino attivo a Milano dal 2005.

Il tema sara' al centro del seminario organizzato domani dalla Camera di commercio di Milano dal titolo 'Cina: metodi e opportunita' per la risoluzione delle controversie'. Interverranno, tra gli altri, Mario Zanone Poma, presidente della Camera di commercio Italo Cinese, Li Bin, console economico e commerciale della Repubblica Popolare cinese a Milano, Stefano Azzali, segretario generale della Camera arbitrale di Milano, Cesare Romiti, presidente della Fondazione Italia Cina, Wang Chengjie, segretario generale del centro di mediazione del China Council for the Promotion of International Trade e Zhang Gang, rappresentante delegato in Italia del China Council for the Promotion of International Trade.

L'articolo completo è disponibile qui.

News