2018: l’anno del turismo Europa Cina

La Cina è il più grande mercato del turismo sia in termini di spesa che di numero di viaggi verso l’estero. E, in prospettiva, fattori quali maggiore reddito e ridotta burocrazia renderanno sempre più facile viaggiare per la classe media cinese.

Per il mercato turistico europeo questa costituisce certamente un’opportunità di primaria importanza, considerato il ridotto contributo del turismo extra-UE al settore. Infatti, il 90% dei turisti in Europa provengono dagli stessi Paesi membri: una percentuale piuttosto elevata se confrontata con il 73% detenuto in Asia o il 75% in America.

Per cogliere tale opportunità è fondamentale che offerta, comunicazione e servizi proposti dalle destinazioni europee siano in linea alle richieste dei i turisti cinesi. A questo scopo, la Commissione Europea e la European Travel Commission hanno creato una piattaforma promozionale su base collaborativa, volta a stimolare il turismo nella regione in vista del 2018, ovvero l’anno del turismo Europa-Cina annunciato dal Presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker e dal Premier cinese Li Keqiang durante lo scorso EU-China Summit.

Se un primo obiettivo è di raggiungere una crescita dei flussi Cina-Europa, il piano mira anche a sviluppare l’offerta europea e, parallelamente, a facilitare gli investimenti cinesi in UE.

La fase pilota (Luglio 2017 – Dicembre 2018) vedrà l’avvio di diverse attività: dalla partecipazione a iniziative di co-marketing a visibilità in Cina, da incontri b2b con tour operator a partecipazioni a fiere ed eventi chiave in Cina.

Per maggiori informazioni contatta la Camera.